OMAHA HOLD’EM

L’ Omaha Poker segue le stesse regole di Texas Hold’em poker, con un’eccezione. I meccanismi e le procedure di gioco Omaha Hold’Em sono del tutto analoghi a quelli del Texas Hold’Em, con l’unica determinante differenza che in mano si hanno 4 carte anziché 2 e che per fare la propria combinazione bisogna necessariamente usare 2 carte delle 4 di mano e 3 carte delle 5 di tavola.

In una mano di Omaha Hold’Em ogni giocatore dispone dunque di 9 carte, di cui però 4 sono carte private (le pocket cards che il giocatore ha in mano coperte), mentre le altre 5 sono community cards, appartengono cioè a tutti i giocatori e vengono poste scoperte al centro del tavolo. In altre parole ogni giocatore ha in comune con tutti gli altri i 5/9 delle carte che costituiscono la sua mano. Fra quelle 9 carte – dopo un processo che comprende ben 4 giri di scommesse (del tutto analoghi a quelli del Texas) – ogni giocatore forma la sua mano di 5 carte, cioè sceglie le 5 carte che gli consentono di ottenere la combinazione migliore; ne deve però obbligatoriamente usare 3 della tavola e 2 della mano: non è ammesso nessun altro assortimento. Va da sé che giocatori diversi potranno usare le stesse carte comuni per formare ognuno la propria mano.

Tags: ,