Regole del Texas Hold’em

Tutto quello che c’è da sapere, ben presentato ed ordinato in una sola pagina.

Il Poker Online Texas Hold’em: tutte le regole da sapere

L’obiettivo del Texas Hold’em No Limit (leggi qui il glossario del Texas Hold’em) è quello di completare la migliore mano possibile con 5 carte. Per questo, ogni giocatore ha due carte private e cinque carte comuni (chiamato board) a tutti i giocatori al tavolo. Egli dovrà scegliere 5 carte tra le 7 per poter formare una delle seguenti combinazioni (ordinate dalla più bassa alla più alta), con 1, 2 o nessuna delle sue carte private:

Intralot poker onlineHigh card: tutte le carte sono diverse, non formano una scala (cinque carte consecutive) e sono di seme diverso. Es: 2c4h8dKsAs. Il giocatore con le carte più alte in uno scontro "carta alta" contro "la carta più alta" vince la mano. Es: 2c4h8dKsAs è meglio di 2h4c8sQcAh.

LE REGOLE DEL TEXAS HOLD’EM

Pair: la mano è costituita da due carte uguali e tre carte di qualsiasi altro tipo. Es: 2h6c9d9sAd. Come regola generale, se due giocatori hanno la stessa coppia, chi possiede le carte più alte per accompagnare la coppia avrà la mano più forte. Es: 2h6c9d9sAd è meglio di 2d6h9h9cKd.

 

 Sala poker onlineBonusTipoLeggiVai
Eurobet PokerEurobet Poker1000€100% prima ricaricaRecensioneRegistrati ora
William Hill PokerWilliam Hill Poker1000€200% prima ricaricaRecensioneRegistrati ora
Paddy Power PokerPaddy Power Poker1000€200% prima ricaricaRecensioneRegistrati ora

 

Two Pair: due coppie e una quinta carta qualsiasi. Es: JcJdQdQhAc. Se i due giocatori hanno la stessa doppia-coppia, la quinta carta decide il vincitore della mano. Es: JcJdQdQhAc è meglio di JsJhQsQcKd.

Three of a kind: mano di tre carte dello stesso valore e due carte di qualsiasi altro tipo. Es: JsJcJd5dQh. Più le altre carte che accompagnano il tris sono forti, migliore sarà la tua mano.

Straight: si compone di cinque carte consecutive. Es: 5d6d7s8s9h. La forza della scala si può facilmente verificare dal valore dall’ultima carta, più è alta e più sarà forte la scala.

Flush: mano composta da 5 carte dello stesso seme (picche, fiori, cuori o diamanti). Es: 3h5h9hKhAh. Il valore è dato da un confronto tra le High Card dei due giocatori.

Full House: mano composta da un tris e una coppia. Es: TcThTs4d4h. Più alto è il valore del tris è forte, migliore è la mano. Es: TcThTs4d4h è meglio di 9c9h9s4d4h. Se i giocatori hanno un full con lo stesso tris, è il valore della coppia a determinarne il vincitore. Es: TcThTs8d8h è meglio di TcThTs4d4h.

Four of a kind: il classico per eccellenza, mano composta da 4 carte uguali. Es: 7c7h7s7dKh. Più è forte la carta che accompagna il poker, migliore è la mano.

Straight Flush: mano composta da 5 carte consecutive dello stesso seme. Es: 4d5d6d7d8d. Il valore è dato da un confronto tra le High Card dei due giocatori.

Sisal PokerRoyal Flush: mano composta da TJQKA dello stesso seme. Questa mano non può essere battuta da nessun’altra mano.

Svolgimento di una mano e turno delle puntate di Poker Texas Hold’em Online

Prima della distribuzione delle carte, due giocatori devono puntare i blinds (poste al buio) chiamati big blind e small blind. Il big blind è di solito il doppio dello small blind.
A ogni giocatore vengono distribuite le due carte private (dette pocket cards) e inizia il primo giro di puntate. Il giocatore alla sinistra del big blind è il primo a parlare. Può scegliere se passare la sua mano (fold), puntare un importo pari al big blind (call), o rilanciare a suo piacimento (detto raise e almeno il doppio del big blind). Ogni giocatore dovrà poi fare la propria scelta e la mano prosegue in senso orario. Se un giocatore ha già rilanciato, i giocatori successivi dovranno necessariamente puntare un importo pari al rilancio per fare call, oppure il doppio del rilancio per fare un re-raise. Se nessuno ha rilanciato, il giocatore nella posizione del big blind ha la scelta tra check (terminare il giro delle puntate senza puntare) o rilanciare.

Una volta che il primo giro di scommesse è completato, il dealer distribuisce 3 carte scoperte sul tavolo (chiamate flop) e un altro giro di puntate ha inizio. Questa volta, il giocatore che si trova nella posizione dello small blind è il primo a parlare. I giocatori successivi possono fare check (continuare la mano senza puntare) se nessuno ha puntato prima di loro, fold se qualcuno ha puntato prima di loro e non vogliono continuare la mano, puntare, bet, se nessuno ha puntato prima di loro, fare check o rilanciare se qualcuno ha puntato prima di loro. Il giro di puntate finisce quando tutti i giocatori hanno fatto fold (ad eccezione di uno che vince) o tutti puntano lo stesso importo.

Il dealer rivela una quarta carta scoperta (il turn) e un nuovo giro di puntate, con lo stesso criterio di quello precedente, ha inizio. Una volta che le puntate sono completate, il dealer distribuisce la quinta carta scoperta (il river) e l’ultimo giro di puntate inizia.

Per vincere la mano, un giocatore deve mostrare le carte migliori se i suoi avversari hanno puntato quanto lui fino al river, oppure aver costretto gli avversari a fare fold nel turno di puntata. Quando la mano termina, la posizione dei blinds si sposta in senso orario sul tavolo.

 

 Sala poker onlineBonusTipoLeggiVai
Eurobet PokerEurobet Poker1000€100% prima ricaricaRecensioneRegistrati ora
William Hill PokerWilliam Hill Poker1000€200% prima ricaricaRecensioneRegistrati ora
Paddy Power PokerPaddy Power Poker1000€200% prima ricaricaRecensioneRegistrati ora

 

Cosa succede quando un giocatore va All-in: le regole del Texas Hold’em

Se i giocatori vanno All-in prima del river, le carte private vengono svelate e il dealer distribuisce direttamente le carte rimanenti.
Ogni giocatore partecipa alla mano solo con l’importo massimo del suo stack. Questo significa che se un giocatore ha più chips di un altro, andando in All-in non può perdere più dell’ammontare puntato dal giocatore che ha meno chips. Se il giocatore che aveva meno chips vince, l’altro giocatore conserverà l’ammontare del suo stack che era aggiuntivo rispetto allo stack del giocatore che ha vinto.
Se tre o più giocatori vanno All-in e uno possiede meno chips rispetto agli altri, i tre giocatori si contenderanno un piatto a tre (chiamato main pot) in cui ogni giocatore ha puntato l’importo pari allo stack del giocatore che ha meno chips. Gli altri due giocatori si contenderanno un piatto a due (chiamato side pot) costituito dal resto delle chips.

Un bacio da Lady Poker