Gli occhiali da sole e il poker live

In una nota pubblicata sul suo blog, il giocatore professionista di poker Daniel Negreanu si lancia contro i suoi colleghi che indossano gli occhiali da sole quando giocano partite dal vivo. Si spinge al punto di sospettare che l’accessorio serva a favorire chi bara. Un interessante dibattito sta prendendo forma sul web.

Gli occhiali da sole fanno parte dell’immagine del giocatore di poker da diversi anni. L’obiettivo è quello di nascondere gli occhi e, di conseguenza, le emozioni per non dare indizi agli avversari per il gioco. Un certo numero di studi scientifici sono venuti nel tempo a confermare queste teorie. Lo sguardo può fornire molte informazioni che un giocatore non vuole passare, soprattutto se sta bluffando. Molti giocatori professionisti usano (abusano?) di questo accessorio.

Alcuni addirittura si coprono con grandi cappelli o cappucci. Questo vale, per esempio, per Phil Laak, giocatore professionista dal look strampalato, che solitamente gioca incappucciato e nascosto dietro un paio di occhiali neri. Tuttavia, su questa pratica sta nascendo una grande controversia sulla Rete. Nel programma tv “The Big Game” in onda su Fox TV e sponsorizzato da PokerStars, si è recentemente deciso di vietare l’uso di occhiali da sole ai tavoli da gioco.

Un divieto che ha apertamente incontrato il favore del giocatore professionista Daniel Negreanu, Poker Kid sul suo blog ha detto: “Ti giuro che penso che ogni produttore di TV dovrebbe vietare l’uso di occhiali da sole in qualsiasi evento televisivo”. Il suo argomento shock, che ha anche scatenato reazioni sul web, è che i giocatori che si nascondono dietro i loro occhiali, lo fanno per barare impunemente. Senza entrare in ulteriori spiegazioni, scrive che gli occhiali da sole sono “nocivi a tutti i livelli” e che “vietane l’uso protegge l’integrità della partita contro i bari”.

Daniel evidenzia inoltre il fatto che non vi è alcun interesse a riprendere televisivamente un soggetto per vederlo sullo schermo praticamente non identificabile, grazie a cappucci e occhiali protettivi. Per lui, qui sta la differenza tra poker live e online. Nel primo vediamo gli avversari, gli “occhi e tutto il resto”.

Tags: , ,