La storia del poker online in Italia

Tre anni fa prendeva il via il gioco che avrebbe rivoluzionato il settore dell’online in Italia. Tre anni fa prendeva il via il poker online in Italia.

Sono passati tre anni dalla rivoluzione del gioco online in Italia, tre anni che a pelle sembrano davvero tre settimane. Il 5 settembre 2008 infatti i concessionari autorizzati AAMS lanciarono i primi tornei di poker online sui loro siti “legali” .it.

Il lancio del poker a torneo è stata una delle sfide più difficili che hanno dovuto affrontare gli operatori italiani: una fetta consistente degli appassionati italiani già giocava sui siti illegali, eludendo le misure di contrasto e alimentando l’evasione fiscale. Le compagnie “legali” hanno quindi dovuto letteralmente strappare, gioco dopo giorno, quote di mercato al sommerso che – oltretutto – dalla sua aveva il fascino della liquidità internazionale (quindi la possibilità di sfidare giocatori di ogni livello e di qualunque parte del mondo) e un’offerta più ampia (non da ultimo il cash game che da noi è stato lanciato solo il 18 luglio 2011).

A giudicare dai numeri, gli operatori legalizzati da AAMS hanno vinto la sfida: si è partiti dagli oltre 230 milioni giocati da settembre a dicembre 2008 per arrivare ai circa 3,1 miliardi (!) del 2010. Complessivamente, il poker a torneo in tre anni dal lancio ha raggiunto un volume d’affari di oltre 7 miliardi di euro, portando nelle casse dello stato – con le sole entrate dirette – oltre 200 milioni.

Tags: , ,