32Red Poker


La delocalizzazione del poker online

28 Novembre 2012

Il mese di settembre è ormai alle porte e come consuetudine in tutti i paesi dell’EuroZona è tempo di consuntivi.

Cosa dicono i numeri

I tecnici del governo Renzi stanno limando alcuni dettagli del decreto Spacca Italia che interessa le società partecipate, che potrebbe interessare direttamente anche le quattro sale da gioco italiane. Lo stato di salute dei casinò italiani è di pura convalescenza, come testimoniano dai gestori dei casinò di Saint Vincent, Venezia e Campione d’Italia. L’unico a distinguersi dalla media è quello di Sanremo, che grazie al restyling del consiglio di amministrazione e alle politiche economiche adottate dall’ex giunta di centrodestra è riuscito a risanare il bilancio chiudendo in attivo il 2013 e in perfetto pareggio nel primo semestre 2014.

SLOT ONLINE VERO E PROPRIO MUST PER GLI AMANTI DEL GAMBLING ONLINE

La delocalizzazione del poker onlineDati positivi emergono invece dal settore indipendente dai quattro casinò legalizzati nel nostro paese. Dal report pubblicato qualche settimana fa dalla Cogemat, emerge come il primo semestre 2014 sia stato decisamente positivo per il mercato delle Videolottery (VLT): “al 31 giugno 2014 il gruppo leader nella produzione di slot machine moderne gestisce una rete di oltre 4.900 terminali attivi, con una raccolta complessiva nel corso dei primi sei mesi dell’anno pari a 938 milioni di euro (+ 12% rispetto al pari periodo del 2013)”.

Continua a leggere »

32Red Poker: questo e molto altro su LadyPoker.it!