Strategia e poker


CARTE

16 Luglio 2015

Vi sono svariati tipi di carte da poker. Innanzitutto possono essere in Plastica 100%, in Cartoncino (Duplex o Triplex) o in Cartoncino Telato e Plastificato. Le prime sono carte molto leggere ma piu’ resistenti all’usura e lavabili, quelle in cartoncino sono invece piu’ consistenti e quindi anche piu’ piacevoli da tenere in mano, sono pero’ piu’ soggette al deterioramento. Di solito le carte in Plastica vengono usate per il Texas Hold’em, sia perche’ non devono essere tenute in mano a ventaglio, sia perche’ la loro flessibilita’ e scivolosita’ offre una rapidita’ di mescolamento e distribuzione, necessari nel poker americano. Entrambi i modelli possono avere 2 pips (usato nelle carte americane) o 4 pips (usato nelle carte italiane) ed essere Regular Index (anche dette Standard Index o Normal Index), Jumbo Index (anche dette Super Index) o Magnum Index.

Continua a leggere »

STORIA DEL POKER

5 Settembre 2012

Il Poker è nato negli Stati Uniti nei primi decenni del secolo scorso. La prima testimonianza certa della sua esistenza risale al 1829. In Europa il gioco è arrivato qualche decennio più tardi ed in Italia ha cominciato a diffondersi alla fine dell’Ottocento. l Poker che si gioca nel nostro paese è comunque un gioco diverso da quello americano, anche se conserva le stesse caratteristiche di fondo. Il Poker all’italiana si gioca con un mazzo dì carte anglo francesi ridotto a 28 – 32 o 36 carte (a seconda che si giochi in 3, 4 o 5), mentre in America e in altri paesi europei si gioca con tutte e 52 le carte. Il numero minore di carte rende il nostro gioco più dinamico e complesso, perché le combinazioni più forti si realizzano con maggiore facilità. La maggior parte dei nostri giocatori di Poker (che sono milioni) è abituata a giocare solo in 4.

Continua a leggere »

FIVE CARD STUD

22 Agosto 2012

Il Poker Five card Stud è la forma originale del Poker Stud, e infatti lo si può vedere in qualche film western molto vecchio. Col tempo è stato però soppiantato dal Seven card Stud come forma preferita di Poker Stud, anche se sopravvive e viene tuttora giocato, specialmente in America. Si gioca con lo stesso meccanismo del Seven card Stud solo che come si può capire dal nome vengono distribuite 5 carte (1 coperta e 4 scoperte) anziché 7, i giri di puntate scendono di conseguenza a 4.

Ecco comunque riepilogate le regole:
a) Tutti i giocatori (da 2 a 10) mettono un invito; questa pratica non è obbligatoria, ma consigliabile, per stimolare l’azione che altrimenti potrebbe essere troppo scarsa.

Continua a leggere »

La posizione nel Poker Texas Hold’Em

18 Aprile 2012

Quando si gioca a Poker Texas Hold’em, la posizione nel tavolo di gioco diventa un aspetto fondamentale sul quale impostare la strategia da adottare.
La migliore posizione risulta essere quella in cui siamo dealer, o mazziere, e quella peggiore quando siamo di piccolo buio quindi in una posizione nella quale siamo i primi ad effettuare il gioco. Il vantaggio di trovarsi in una posizione rispetta ad un’altra consiste nella possibilità di analizzare le mosse degli avversari prima di decidere a propria strategia.

Continua a leggere »

Poker: Bluffare a Poker

18 Marzo 2012

Il Bluff, si scrive così e non “bleff”!, è la tecnica utilizzata dai giocatori di poker per far credere di avere un punto alto e quindi impaurire gli avversari e costringerli a lasciare il piatto.

Questa tecnica è utilizzata con sapienza dai giocatori esperti. Infatti si parla di “arte del bluff”, non tutti sanno bluffare ma è fondamentale sapere bluffare bene per vincere a Poker.

Non bluffare è pericoloso perchè si diventa scontati, i nostri avversari sapranno che se si punta alto significa che si ha un vero punto e allora si vinceranno pochi soldi perchè quando punterete alto non verrà nessuno.

Continua a leggere »